Thailandia: le città da non perdere

La Thailandia è un paese davvero ricco e vario dal punto di vista  dei luoghi da visitare, tanto che in un viaggio di due settimane risulta davvero difficile vederli tutti. Di seguito vi illustreremo brevemente le principali città da visitare.

Ovviamente Bangkok rappresenta la prima tappa di un viaggio in Thailandia, non solo perché è lo scalo internazionale più importante del paese. Caotica come una metropoli occidentale conserva ancora molte attrattive legate alla storia del paese come gli oltre 400 luoghi di culto religiosi, tra i quali il famoso tempio del Budda d’oro. Interessante anche il mercato galleggiante Wat Sai dove le merci sono esposte su canoe. La vita notturna è molto vivace tra locali di vario tipo nei quali è possibile assistere a spettacoli tipici. A meno di 100 km. da Bangkok troviamo Ayuthaya l’ex capitale dell’antico Siam, dove è possibile ammirare, tra l’altro, alcuni antichi templi come il Wat Phra Meru simile ad una vera e propria fortezza. Sempre nella zona centrale del paese troviamo due località turistiche di mare: Hua Hin che rappresenta la più antica stazione balneare e Pattaya la spiaggia più conosciuta e apprezzata dai turisti di tutto il mondo.

Nella zona settentrionale del paese troviamo Chian Mai la città più importante dal punto di vista culturale  di questa parte di Thailandia. Sorge vicino alle più alte cime del paese ed è ricca di wat,  i luoghi di aggregazione e di culto della religione buddista, il più antico dei quali è Wat Chiang Man risalente al XIII secolo dove è possibile ammirare due splendide statue di Budda una in cristallo ed una in marmo.

Nell’estremo nord troviamo Mae Hong Son la città più remota di questa zona sorta su un accampamento di elefanti dove le tradizioni thailandesi, custodite gelosamente, si mescolano con la cultura Myanmar.

Nel cuore dell’altipiano nel nord est della Thailandia troviamo Khoen Kaen. La città ex capitale della zona più povera del paese, è oggi una prosperosa città sede di Università, studi televisivi e centri commerciali. Interessante anche Ubon,città fondata dagli immigrati del Laos lungo le sponde del fiume Mun.

Nella parte più meridionale del paese troviamo le località balneari più importanti tra le quali Phuket, l’isola maggiore della Thailandia soprannominata anche Perla del sud per la sua bellezza.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

* Copy this password:

* Type or paste password here:

1,075 Spam Comments Blocked so far by Spam Free Wordpress