Un confronto: le spiagge della Thailandia e quelle di Riccione. Pro e Contro

Riccione si caratterizza per un clima estivo mitigato dalle adiacenti colline e dall’influsso del mare.

Il lungomare vanta più di 7 km di sabbia chiara, lidi, beach bar, chioschi, ristoranti, sport e divertimento. Il mare è sicuro, adatto a tutte le età e i bagnini di salvataggio sono sempre pronti ad intervenire e monitorare la costa. Vi sono spiagge per i vostri amici a quattro zampe, spiagge con piscine, idromassaggio, palestre, animazione e mini club e non mancano numerosi last minute per Riccione, a rendere il viaggio accessibile a tutti.

Una formula garantita per il relax e la cura della persona. Gli sport sono la vera chicca di Riccione: canoa, windsurf, jetsky, beach volley, beach tennis, per grandi e piccini. Per chi volesse invece vivere il mare sotto un’altra prospettiva, sono possibili passeggiate in barca, escursioni con motonavi, noleggio moscone a remi, pedalò o motoscafo. L’unico contro che ci viene in mente è il seguente: se non siete amanti delle spiagge affollate e spaziose, iper accessoriate e se la movida non fa per voi, meglio scegliere paesaggi più naturali ed incontaminati.

La Thailandia sicuramente ha il pregio di offrire un maggior numero di spiagge selvagge come quella della riserva naturale di Ko Phi Phi Don, dove le spiagge sono bianche e le acque limpide, ideali per chi ama le immersioni e lo snorkeling. Ko Tao, nel Golfo di Thailandia, il regno delle tartarughe marine, pesci tropicali, squali pinna nera e relitti di navi antichissime. Tuttavia offre anche scenari più movimentati come la naturale e festosa Ko Phangan, nel Golfo di Siam, un’isola ricca di vegetazione, con foreste tropicali, fiori e alte palme di cocco che creano fresche zone d’ombra sulle spiagge. Ogni mese viene organizzato il Full Moon Party, una notte di festa con musiche e dj sulla spiaggia per “ringraziare” la luna piena.

Busy Sairee Beach è ricca di bar e discoteche, come Kata Yai. Chaweng, si trova nel golfo di Thailandia e di giorno è un paradiso tranquillo ma di notte il centro ospita numerose discoteche, pub, locali e ristoranti.

I contro da considerare sono i seguenti: non tutte le spiagge della Thailandia sono curate. A Pattaya ad esempio il mare non è affatto curato ma piuttosto sporco, le barche scorazzano senza alcuna cura e cautela verso i bagnanti e la sera, la città si trasforma in un vero e proprio Antro della Lussuria con ciò che i vostri occhi non vorrebbero mai vedere (i.e. prostituzione minorile).

Consigliamo quindi una visita della Thailandia assolutamente guidata, in modo da poter scegliere le località e le spiagge in base alle proprie esigenze con particolare riguardo ai viaggi con famiglie, evitando esperienze “fai da te” se si è con prole a carico.

Più libera è sicuramente la scelta se si decide di soggiornare a Riccione.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

* Copy this password:

* Type or paste password here:

1,075 Spam Comments Blocked so far by Spam Free Wordpress